La metafora della vita dell’uomo è il cammino, la strada ed è forse questo che ha spinto uomini di tutti i tempi, continenti e religione, a mettersi in cammino, a compiere pellegrinaggi alla ricerca più profonda di sé e, per i credenti, di Dio.

Questo piccolo itinerario francescano nella nostra terra, non vuol essere solo la possibilità di immergersi e di contemplare la bellezza della natura, ma anche l’occasione per “rientrare in se stessi” e riflettere sulla propria vita, ripercorrendo i passi di un uomo che prima di noi ha gustato profondamente la vita.

San Francesco è stato definito “pellegrino del mondo” perché tutta la sua vita fu andare per le strade del mondo ad annunciare quell’Amore che aveva travolto e stravolto tutta la sua esistenza: Cristo morto in Croce per noi.

Buon cammino!

Le sorelle Clarisse di S. Agata Feltria